Sos stress: come imparare a gestirlo

Lo stress è un nemico silenzioso, fonte dei disturbi e delle patologie più svariate. Impariamo a conoscerlo per combatterlo e vivere meglio.

Multitasking: è forse questa la parola che descrive al meglio la vita dell’uomo contemporaneo. Gestire la propria vita significa incastrare incombenze lavorative, impegni famigliari e interessi personali nel modo più agevole possibile. Ecco perché oggi lo stress diventa uno dei nostri più grandi nemici: lo stress arriva in sordina e, quando si accumula, scava in profondità nello stato psicoemozionale di ciascuno di noi.
Sos stress: come imparare a gestirlo Sos stress: come imparare a gestirlo

Stress, un nemico da riconoscere: quali sono i campanelli d’allarme?

 

Eliminare lo stress dalla nostra vita è impossibile, nonché innaturale.

Va sottolineato che lo stress in sé non è un elemento negativo per la nostra salute.

A fare la differenza è la tipologia di reazione della persona allo stimolo. Se piccole dosi di stress (stress positivo) possono essere congeniali al raggiungimento dei nostri obiettivi, è però importante fare in modo che lo stress non diventi cronico e quindi negativo: a pagarne le conseguenze potrebbe essere il nostro organismo.

Benché lo stress si manifesti in modo diverso da individuo a individuo, è comunque possibile identificarne alcune manifestazioni frequenti.1

I campanelli d’allarme dello stress sono svariati: tachicardia, tensioni muscolari, sensazione di gonfiore, problemi digestivi, sudorazione eccessiva e insonnia sono fenomeni che, per esempio, possono insorgere in periodi particolarmente stressanti.

I campanelli d’allarme ci avvisano che dobbiamo invertire la rotta, per il bene del nostro corpo e della nostra mente: lo stress può infatti portare allo sviluppo di vere e proprie patologie.

Gestire lo stress: le tecniche e gli accorgimenti da adottare

 

Imparare a gestire lo stress è fondamentale: ne guadagneremo in salute psicofisica e non correremo il rischio di sviluppare patologie anche serie.

Ma come reagire ai periodi stressanti?

Come detto più sopra è impossibile eliminare gli episodi stressanti dalla nostra vita.

Ecco perché è possibile lavorare sullo stress cercando di abbassarne il livello.

Esistono molti metodi pratici per farlo: meditazione, yoga, tai chi e training autogeno sono tecniche2 capaci di far bene al corpo e allo spirito.

Essendo metodi pratici è opportuno acquisire prima la conoscenza della tecnica per poterla poi praticare ed applicare alla propria vita: i tempi di apprendimento non sono rapidi ma il guadagno che ne consegue non ci farà pentire di aver intrapreso un percorso di questo tipo.

Scopriamo qualcosa in più su queste discipline.

Yoga

 

Lo yoga3 è una disciplina la cui pratica coinvolge mente e corpo.

Le posizioni e le particolari tecniche di respirazione rendono lo yoga una disciplina perfetta per chi desidera alleviare stress e tensioni, sia a livello corporeo che mentale.

Thai chi

 

Il tai chi è un’antichissima arte marziale cinese.

Nata come tecnica di combattimento, nel mondo occidentale questa disciplina è conosciuta come una particolare ginnastica capace di scavare a fondo del fisico e della mente di chi la pratica, tanto da essere spesso intesa come medicina preventiva.

Molti studi affermano che la pratica costante del Tai Chi può portare con sé numerosi benefici3 anche sul piano psicologico, tra i quali si annoverano la riduzione dell’ansia e dello stress.

Training autogeno

 

Il training autogeno è una particolare tecnica di rilassamento capace di aiutare corpo e mente a smaltire lo stress.

Nato nei primi decenni del ’900 a opera dello psichiatra tedesco Johannes Heinrich Schultz, il Training Autogeno conta di svariati esercizi di concentrazione che, focalizzandosi su diverse parti del corpo, generano un generalizzato stato di rilassamento sia per il corpo sia per la mente.

Ovviamente la scelta di una tecnica rispetto ad un altra deriva dal gusto personale di ognuno di noi: e allora non resta che provare e cercare la nostra strada.

Corpo e spirito ringrazieranno.

Sources:

 

1. “Stress e disturbi da somatizzazione. Evidence-based practice in psicologia clinica” a cura di

A. Compare e E. Grpsso, Springer, 2012

 

2. “NIH – National Center fo Complementary and Integrative Health”

https://nccih.nih.gov/health/stress/relaxation.htm

 

3. “NIH – National Center fo Complementary and Integrative Health”

https://nccih.nih.gov/health/yoga

 

4. “NIH – National Center fo Complementary and Integrative Health”

https://nccih.nih.gov/health/taichi