Vitamina D: un “toccasana” per le ossa... ma non solo

La vitamina D è un micronutriente dalle caratteristiche peculiari poiché viene sintetizzata nella cute per esposizione diretta ai raggi solari e, in minor misura, proviene dall’assorbimento intestinale di alcuni alimenti1. È una vitamina liposolubile che cioè si scioglie nei grassi. Con il termine vitamina D ci si riferisce a due molecole differenti: la vitamina D2 (ergocalciferolo) e la vitamina D3 (colecalciferolo) che vengono trasformate in calcitriolo (1,25-diidrossivitamina D), la forma che può essere utilizzata dall’organismo umano1.